Non scherziamo col trading online

Grandi opportunità, ma anche grandi rischi

Praticare il trading online non è una cosa che va presa alla leggera, ma va presa seriamente e scrupolosamente. Nel mondo sono presenti moltissime persone che leggendo su internet o sentendo in tv quanto sia facile investire si cimentano in maniera incauta negli investimenti disponibili con questa pratica finanziaria, e il più delle volte finiscono con il perdere il proprio denaro e cadere vittima di qualche fantasiosa truffa trovata online. Per questo motivo, quando una persona ha intenzione di iniziare a fare trading online in maniera assidua deve premunirsi di tutte quelle conoscenze basilari sulla materia e scegliere un broker adatto, in modo da mantenere al sicuro il proprio denaro e limitare le perdite al minimo.

Come diventare professionista del trading online

Da diversi anni si sente parlare del trading online e della possibilità di diventare trader facilmente e cominciare a operare subito sui mercati per poter guadagnare tanto e in fretta. Falso!

Non è sufficiente seguire un corso come trader finanziario (esiste anche un percorso più specificatamente dedicato al settore bancario, sportivo e dell’energia), per mettersi all’opera e soprattutto non si diventa ricchi in breve tempo, ma solo se si adotta una strategia attenta e ci si pongono obiettivi a medio e lungo termine.

L’obiettivo generale del Trading online, cioè degli scambi commerciali e finanziari online, operando dal proprio computer, è quello di vendere un bene ad un prezzo superiore rispetto a quello di acquisto; per esempio, se si acquista un barile di Brent a 70$ e lo si riesce a rivendere dopo mezz’ora a 80$, si realizza un guadagno di 10$.

L’obiettivo quindi di chi fa trading in modo professionale, è quello di realizzare sempre il miglior guadagno possibile; ma non sempre questo è possibile, con operazioni del genere non sempre si guadagna, perciò il secondo obiettivo del professionista è quello di monitorare l’andamento del mercato senza tuttavia esserne ossessionati. Non serve restare incollati al monitor per seguire i mercati, l’importante è seguire il proprio mercato e i risultati sul medio e lungo termine.

La scelta del broker

Un altro aspetto da considerare quando si inizia a fare il trading online è la scelta del broker. Questa fase è molto importante dal momento che attraverso questa figura del mondo finanziario si faranno tutti gli investimenti ed inoltre gli si affideranno anche tutti i soldi destinati a questa attività. Quindi è necessario che il broker sia scelto secondo alcuni parametri fondamentali. In primis è bene considerare attentamente se il broker selezionato sia regolamentato da organismi di controllo che hanno il compito di tenere sotto controllo tutte le operazioni finanziarie in modo da garantire un servizio trasparente ai clienti. Poi è bene anche che si consideri le eventuali piattaforme fornite dal broker che verranno utilizzate per agire all’interno del mondo del trading online e valutare anche le tipologie di conto che vengono messe a disposizione per poter versare il proprio denaro. Questi parametri cambiano in base alle esigenze del trader, ma è bene che si dedichi tutto il tempo necessario così da fare una scelta giusta. Uno strumento che può essere senz’altro di aiuto è il sito web Diventare Trader, dove vengono fornite tutte le valutazioni, le descrizioni e le recensioni di tutti i broker più famosi e migliori da utilizzare, indicandone anche se effettuano attività di formazione per i trader che hanno appena iniziato a praticare questa attività.